Sarebbe bastato un pizzico di fortuna in più e il pokerista italiano Dario Sammartino avrebbe scalato le vette più alte del WSOP 2017 di cui, nel Day 3, è stato addirittura chipleader per merito di una mano fortunata vinta contro Chi Zang.

Nonostante l’ottimo inizio, alla fine le carte non hanno continuato ad essere favorevoli per il nostro abile connazionale che, suo malgrado, si è dovuto fermare all’ottava posizione del 6-max portando a casa $ 69.578.

Dario ha affrontato le diverse mani partendo dalla decima posizione e diventando chipleader proprio nel momento in il giovane cui Charlie Carrel cadeva vittima del suo stesso bluff contro l’avversario Wasserson.

A seguire il final day ci sono stati tutti i pokeristi italiani ed stranieri che nei momenti liberi amano misurarsi tra di loro nei tornei di poker organizzati nel segno dell’ affidabilità di William Hill poker online, il colosso britannico del gambling che opera in Italia con regolare autorizzazione dell’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato).

Ritornando al final day del Championship 6-max, è chiaro che con Carrel fuori dai giochi tutto sarebbe stato più semplice per Sammartino. Il campione italiano si accingeva a dirigersi verso il tavolo finale 6-max con in attivo 1.9 milioni di chips e con una nuova eliminazione riguardante il pericoloso Connor Drinan.

Sono stati momenti di grande suspance soprattutto per l’Italia pokerista tifosa del connazionale ma, sfortunatamente, Dario ha dovuto rinunciare ai sogni di gloria durante l’importantissimo coinflip contro Artem Metalidi che ha sfoderato la coppia 6-6 sufficiente a battere l’A-10 di Sammartino.

A un certo punto, dopo un tentativo vano da parte di MadGenius87 di mettere i bastoni tra le ruote a Metalidi, Dario si era trovato addirittura in vantaggio con un 10-10 che superava l’A-9 dello stesso Matalidi.

Quando tutto ormai sembrava volgere al meglio per il pokerista il destino ha fatto girare nettamente la ruota a favore di Matalidi che ha realizzato un formidabile colore a fiori non lasciando scampo a Sammartino.

Dopo l’uscita di scena di Sammartino sono seguite diverse eliminazioni e al table 6-handed si sono ritrovati addirittura soltanto due giocatori USA ma il trionfatore finale è stato il russo Dimitry Yurasov che si è imposto su Tommy Chen.

Con questa vittoria, il campione russo ha messo in cassa la somma di ben $775.923 corrispondente al primo premio. Nella classifica dei primi 5 posti, partendo dal basso troviamo: Albert Daher, Artem Metalidi, Jacob Powers e Tommy Chen.

Rivivere l’emozione dei campionati di poker a casa propria è semplice grazie ad internet che ospita i siti casinò migliori del mondo in cui si organizzano avvincenti tornei di poker dedicati principalmente ai giocatori professionisti.

I tornei vengono organizzati periodicamente e vedono protagonisti i clienti del sito casinò dotati dell’esperienza necessaria per vincere il ricco jackpot messo in palio.

I pokeristi meno esperti potranno allenarsi in vista dei tornei usufruendo della versione del poker americano in modalità gratuita, che i più grandi casinò online mettono a disposizione di tutti i clienti.

https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2017/06/2017-wsop.jpg?fit=610%2C330https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2017/06/2017-wsop.jpg?resize=150%2C150La RedazioneEventi LiveNewsDario Sammartino,news,poker,William Hill,wsop 2017Sarebbe bastato un pizzico di fortuna in più e il pokerista italiano Dario Sammartino avrebbe scalato le vette più alte del WSOP 2017 di cui, nel Day 3, è stato addirittura chipleader per merito di una mano fortunata vinta contro Chi Zang. Nonostante l'ottimo inizio, alla fine le carte non...Notizie sul gioco, news dai Casinò,  eventi internazionali e tornei di poker