Ancora una volta siamo andati a “scomodare” i giocatori italiani per un nostro sondaggio: eravamo curiosi di sapere i cinque must have assolutamente immancabili per un pokerista al mare.

Diversamente dalle vacanze – tutte diverse – il quadro che ne è venuto fuori, è stato decisamente omogeneo! Buona lettura

1-Ipad e connessione Wi-fi . Anche in vacanza il pokerista nato non rinuncia ad una sbirciatina alla lobby di PS e, in caso di MTT o partite interessanti, ad una spewatina sotto l’ombrellone.

E’ per questo che porta sempre con sé un tablet o un telefonino d’ultima generazione, assicurandosi di avere una connessione internet affidabile.

In caso contrario, con la scusa di una preferenza non meglio identificata, sceglie il lido dove è garantita una copertura Wi-fi, a quel punto, è capace di passare anche tutto il pomeriggio al tavolino del bar – con la scusa di un doppio gelato ed un caffè – perché lì riesce ad assicurarsi la ricezione migliore.

2-Infradito Havaianas Il pokerista, represso da mesi di piedi in clausura, coglie immancabile l’appuntamento con la spiaggia per liberare le estremità in comode infradito, meglio se Havaianas, che sembrano dare un tocco di eleganza ad un capo altrimenti tamarro.

E fin qui nulla da obiettare: la brutta sorpresa avviene quando, alcuni di loro – purtroppo ignari del male che infliggono agli altri – anticipano il momento di scarcerare il piede non alla spiaggia, ma ai primi soli, nella vita di tutti i giorni, e perché no, al Casinò.

Qui  è d’obbligo una regressione personale: uomini, avete tanti vantaggi e comodità, lasciate alle donne la possibilità di esibire il piedino. Per voi rigorosamente scarpa chiusa, fino al momento della spiaggia appunto.

La redazione vi informa che per combattere la calura esistono non a caso eleganti calzature rigorosamente chiuse, di tela e fresche, come le espadrillas.

Il sandalo e le infradito lontano dalla spiaggia sono da pena di morte. Ma questa è un’altra storia. Continuiamo con I must have.

3-Sempre presente negli zaini di tutti i pokeristi doc sembra essere anche l’intramontabile mazzo di carte: da buon ludopatico il grinder di professione rimasto senza connessione non può privarsi dell’adrenalina del gioco, quindi opta per l’immancabile HU con l’amico d’ombrellone; o partita, se è più d’uno

Il problema nasce quando, inevitabilmente, il nostro amico pokerista si ritrova l’unico rimasto a voler giocare, perché gli altri, stanchi del diversivo hanno già optato per passatempi d’azione come i simpaticissimi gavettoni, quittando le carte.

Ed è qui che la vera anima del grinder viene fuori in tutta la sua essenza: il top player ferito caccia orgoglioso dal cilindro il secondo mazzo, quello napoletano, e incurante di ciò che gli succede intorno dispone le carte.

Il momento solitario sta per partire.

4-Al quarto posto spunta a sorpresa, il datato materassino. Per qualcuno scomparso dalla lista di oggetti esistenti, per altri, come i pokeristi ancora non in possesso di un’imbarcazione migliore, un grande classico estivo da portare sotto braccio in spiaggia.

Molto apprezzato dagli under 14, il placido galleggiante, diventa il migliore amico di players tiltati che dopo un sereno scoppio al 20% prediligono imbarcarsi al largo, luogo dove le imprecazioni si perdono e si intrecciano nelle immensità del mare.

5-Last but not least, tra i must have del pokerista in spiaggia, troviamo l’irrinunciabile e obbligatorio zainetto, o meglio ancora borsa, sacca, marsupio, pochette, insomma un contenitore utile a trasportare finalmente in modo autonomo le proprie cose dalla casa al mare, senza dover elemosinare passaggi all’interno di sconosciute borse di amiche/trombamiche/ fidanzate.

E’ il momento in cui l’uomo – che sa di recarsi in posti dove “la borsa” è tollerata e non metterà in discussione la sua possente virilità – potrà finalmente dare spazio alle attitudini femminili che da sempre cova dentro.

Allora via a borse fiorate, borselli Luis Vuitton, pochette pitonate, tracolle con hallo spank. Tutto è consentito e l’alta moda ha sentenziato: l’uomo deve avere la borsa, parola di Donatella Versace.

Sarà anche trendy – penso io – ma l’uomo che si palesa ad un appuntamento con la borsa, ha la stessa carica erotica di un termosifone da parete. Spento.

Romina D’Agostino

https://i1.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2015/08/Must-Have-Summer.jpeg?fit=650%2C350https://i1.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2015/08/Must-Have-Summer.jpeg?resize=150%2C75Romina d'AgostinoNewsRomina d'Agostinomust have,news,pokeristi spiaggia,romina d'agostinoAncora una volta siamo andati a “scomodare” i giocatori italiani per un nostro sondaggio: eravamo curiosi di sapere i cinque must have assolutamente immancabili per un pokerista al mare. Diversamente dalle vacanze - tutte diverse - il quadro che ne è venuto fuori, è stato decisamente omogeneo! Buona lettura 1-Ipad e...Notizie sul gioco, news dai Casinò, aggiornamenti da eventi internazionali e tornei