Le serie televisive oggi, specie quelle americane, hanno un ruolo sempre più importante tra il giovane pubblico e per lo più vengono preferite alla tv generalista, ritenuta poco interessante.

La tendenza è dovuta anche alla diversa modalità di fruizione dei contenuti televisivi: le serie per lo più vengono guardate infatti in streaming, sullo schermo di un computer o Ipad e non soltanto dal divano, ma anche dal treno, al mare o dovunque ci sia la possibilità di un collegamento wifi e sopratutto in qualsiasi momento della giornata e notte uno voglia.

Intanto è sbarcato anche in Italia il nuovo servizio streaming americano netflix che – a sentire il suo creatore Reed Hastings – sarà capace di trasformare il piccolo schermo in un mega tablet con app al posto dei canali con le serie tv proposte per intero.

In attesa di questa ennesima rivoluzione che promette di dare il colpo di grazia alla vecchia tv, scopriamo quali sono le serie tv che più di tutte hanno tenuto la nostra community del poker incollata al monitor e che di fatto hanno determinato  binge watching, ossia grandi maratone di visione con punte anche di 7/8 episodi alla volta.

La scelta è ricaduta  principalmente su queste cinque:

Game of Thrones

Versione italiana Il Trono di Spade. Celebre serie televisiva fantasy del 2011 ha avuto origine dal romanzo A Song of Ice and Fire, ovvero Cronache del ghiaccio e del fuoco, dello scrittore George R. R. Martin.

La trama si sviluppa dal momento in cui Eddard Stark viene nominato Primo Cavaliere del Re e la guerra tra i Sette Regni incombe, tra intrighi politici, guerre sanguinose, alleanze e tradimenti tra le varie Case del regno.

Nel frattempo, il suo figlio illegittimo Jon Snow si unisce ai Guardiani della Notte e, insieme a loro, si accinge ad avvicinarsi alla Barriera, una parete di ghiaccio che separa il suo mondo dai nemici, una razza di creature gelide e mostruose che possiede un enorme potere sui vivi e sui morti.

Chi trionferà alla fine? E chi siederà sul leggendario Trono di Spade?Per gli amanti del genere fantasy, sia esso cinematografico, letterario o videoludico, è un’opera spettacolare.

Romanzo criminale

Andata in onda per la prima volta nel 2008, narra di vicende si svolgono a Roma, verso la fine degli anni ’70.

Si tratta di un periodo particolare per la capitale, che vede il Libanese e la sua banda di Trastevere, ispirati alla storia della banda della Magliana, imporre le loro leggi.

Ogni puntata è un ricco connubio d’azione e colpi di scena, con intrighi, relazioni amorose, rapimenti e sparatorie.

The Walking death

Dramma apocalittico su un devastante virus che ha sterminato l’umanità, trasformando la faccia del pianeta.

La storia segue le disavventure di un gruppo di sopravvissuti alle orde di zombie che dilagano: guidati dall’ex poliziotto Rick Grimes, vagano alla ricerca di un posto sicuro dove rifugiarsi, ma gli “erranti” non sono gli unici pericoli sulla loro strada e la sopravvivenza può avere un costo molto alto.

Lost: Serie americana con protagonisti 48 sopravvissuti

Dallo schianto dell’aereo linea 815 della compagnia australiana Oceanic Airlines, in volo da Sydney a Los Angeles, presso un’isola apparentemente disabitata.

I sopravvissuti si accampano sulla spiaggia e si organizzano per resistere fino all’arrivo dei soccorsi, che però tardano ad arrivare. Ben presto, però, scoprono che il loro aereo è uscito dalla rotta prevista di circa mille miglia e che l’isola è teatro di una serie di eventi apparentemente inspiegabili.

Nel tentativo di trovare un modo per fuggire, si renderanno conto che altre persone, prima di loro, sono naufragate su quell’isola e probabilmente sono ancora lì.

Nel frattempo, iniziano a nascere amicizie e tensioni tra i vari superstiti, le cui storie personali celano molti segreti, con cui saranno costretti a confrontarsi.

Breaking Bad

La trama parte da e ritorna allo stesso punto. Walter White (Bryan Cranston), professore di chimica, ha il cancro ai polmoni. Gli restano solo due anni di vita e decide di impiegarli garantendo un futuro economico alla sua famiglia quando non ci sarà più.

Niente di melodrammatico, però. White è un personaggio moralmente discutibile, glaciale e insensibile. Non a caso, il titolo, Breaking Bad, altro non è che un modo di dire americano per indicare una situazione in cui si prende una strada sbagliata.

Queste le serie preferite dai pokeristi.

Alla prossima puntata!

Romina D’Agostino

https://i2.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2015/08/binge-watching.jpg?fit=600%2C323https://i2.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2015/08/binge-watching.jpg?resize=150%2C75Romina d'AgostinoNewsRomina d'Agostinobinge watching,news,poker,romina d'agostinoLe serie televisive oggi, specie quelle americane, hanno un ruolo sempre più importante tra il giovane pubblico e per lo più vengono preferite alla tv generalista, ritenuta poco interessante. La tendenza è dovuta anche alla diversa modalità di fruizione dei contenuti televisivi: le serie per lo più vengono guardate infatti...Notizie sul gioco, news dai Casinò,  eventi internazionali e tornei di poker