Molto spesso i giocatori si incaponiscono per la conquista di piatti su board che apparentemente non dicono niente, è il caso di questa vecchia mano tra Crain e De Michele.

De Michele apre con K-Qs e viene flattato da Crain sul botton con 6-8s,casca un board insignificante che narra 2 9 2 ed entrambi i giocatori optano per il check. Al turn viene giù un 5 che apre la possibilità di una scala ad incastro per Crain che, dopo il check di De Michele fa la sua puntata ma viene immediatamente raisato dall’oppo.

A questo punto il giocatore sul bottone si chiede con cosa possa giocare il suo avversario dato che per come è andata la mano non dovrebbe avere niente di così forte, quindi decide di tribettare il raise cercando di rappresentare qualcosa di più del suo gutshot.

De Michele capisce che il board nella maggior parte dei casi non può aver migliorato molte mani e sa che anche il suo avversario può aver pensato la stessa cosa, quindi decide di andare in all in per chiudere la mano.

Questo tipo di giocate, come quella già commentata tra Ivey e Phil, sono molto interessanti perché derivano dai ragionamenti che i giocatori fanno su quello che può pensare l’oppo. Entrambi i players, infatti, snasano il bluff dell’avversario e provano per più di una volta a rispondere con la stessa moneta alla move dell’oppo innescando una reazione a catena di decisioni.

Vi abbiamo già messo in guardia sul fatto di provare a ripetere queste giocate a casa perché quest’action è possibile solo tra due player con un livello di pensiero superiore.

Quindi se volete anche voi giocare una mano così spettacolare cercate di trovare l’avversario giusto che ha nelle sue corde questo tipo di giocata e soprattutto partite dal presupposto che questo tipo di meccanismi si innescano su board insignificanti.

L’arte del bluff è un’ arma che dovete imparare ad affinare al meglio cercando di cogliere tutte le sfaccettature che si presentano nelle mani che giocate.

Buona visione e buon bluff a tutti!

https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2016/03/Poker-bluff.jpeg?fit=650%2C350https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2016/03/Poker-bluff.jpeg?resize=150%2C75La RedazioneNewsPoker Handsbluff,news,pokerMolto spesso i giocatori si incaponiscono per la conquista di piatti su board che apparentemente non dicono niente, è il caso di questa vecchia mano tra Crain e De Michele. De Michele apre con K-Qs e viene flattato da Crain sul botton con 6-8s,casca un board insignificante che narra 2...Notizie sul gioco, news dai Casinò,  eventi internazionali e tornei di poker