Nel poker di oggi il ventaglio di aperture in rilancio si è certamente ampliato rispetto a quando il Texas era ancora un fenomeno di nicchia: ogni giocatore discreto su un piatto family o pieno di fold, oggi tendere a rilanciare “quasi any two card”.

Chiamare queste giocate, con mani profittevoli potenzialmente così come anche con mani residuali ma potenzialmente forti come delle middle connectors a colore, ha e avrà sempre lo svantaggio di porvi in una posizione scomoda dopo il flop: praticamente dopo il nostro check, saremo fortemente portati a passare la mano nella maggior parte dei casi.

Al contrario contro-rilanciare l’eventuale rilancio da late position darà un valore atteso negativo al primo giocatore in rilancio tanto da portarlo a passare la mano nel caso avesse rilanciato “a caso” perché in fondo al tavolo…ovvio no?

Da questa considerazione discendono praticamente tutti i concreti vantaggi di effettuare una tribet:

  • Dare valore atteso negativo al “first-raiser”
  • Dare a noi un valore atteso positivo superiore al mero call (come visto nel precedente articolo)
  • Gli avversari temono di avere di fronte una monster quanto fate una tribet: quindi rafforzate tale scelta con una c-bet al flop!
  • Mantenere sempre posizione nella mano!

A proposito di posizione…quando e “da dove” giocare in contro-rilancio?

Certamente da LP in una mano con massimo un rilancio e un call. Diviene altamente difficile contro-rilanciare da EP, anche se ciò può generare vantaggi contro coloro che da LP rilanciano “any two”.

Fate molta attenzione però a chi vi rilancia da EP su un vostro raise “sensato” da LP: è molto facile abbia cercato appositamente tale mossa e nasconde mani fortissime!

Vale comunque la regola generale nelle prime fasi di rafforzamento dell’implementazione di tale strategie: da posizione late, contro avversari tight o discretamente tali, con mani che abbiano un “senso” (pochi 3-bet “leggere” con mani residuali…si veda ancora precedente articolo!)

E’ tutto sulla tribet? Ovviamente no. Ci risentiamo la prossima settimana per l’ultima, importantissima, puntata sul tema del nostro giornale!

https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2017/03/tre.png?fit=600%2C300https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2017/03/tre.png?resize=150%2C150Dott.FigioNewsNozioni di Pokernews,poker,tribetNel poker di oggi il ventaglio di aperture in rilancio si è certamente ampliato rispetto a quando il Texas era ancora un fenomeno di nicchia: ogni giocatore discreto su un piatto family o pieno di fold, oggi tendere a rilanciare “quasi any two card”. Chiamare queste giocate, con mani profittevoli...Notizie sul gioco, news dai Casinò,  eventi internazionali e tornei di poker