Stiamo dando da ormai 3 articoli un senso alla frase “la matematica nel poker conta… eccome se conta!”.

Nella seconda puntata abbiamo iniziato a dare un senso a numeri decimali o percentuali che possono dire tutto o nulla e le stiamo traducendo nel “gioco”, nelle nostre mani reali…

Dobbiamo partire con la mappatura di alcune starting-hands con le quali abbiamo deciso di giocare preflop…

Ecco le situazioni più comuni:

  1. Una coppia
  2. I connettori
  3. I connettori a colore
  4. Due carte a colori non connesse (preferibilmente con un solo “buco” tra le due)
  5. Due carte qualsiasi (preferibilmente “vestite” o 9 or better)

Cosa può succedere probabilisticamente post-flop?

  • Una delle nostre due carte diverse si accoppia al flop il 32% delle volte
  • Due carte a colore ci guidano al colore il 6,5% delle volte entro il river…
  • Ma solo lo 0,85% ci danno colore al flop
  • Quattro quinti di colore al flop con due carte a colore in mano sale quasi all’11%
  • Se invece partiamo con una coppietta servita, 12 volte su cento faremo tris
  • Ma solo lo 0,25% delle volte faremo poker!

Cosa ne possono dedurre i nostri lettori soprattutto se novizi?

Che spesso sovrastimiamo la forza di due carte a colore e spesso le coppiette non reggono e non danno profitti avendo bisogno spesso di un tris che però avviene poco più di 10 volte ogni 100 mani!!!

Abbiamo in serbo parecchie percentuali secche da darvi da memorizzare nei prossimi articoli…per questa settimana soffermiamoci però solo su un ultimo concetto…

Non fermiamoci alle percentuali che hanno le nostre mani, ma cerchiamo anche di intuire il possibile gioco dell’avversario e, cercando di capire quanti e quali siano i suoi “out” che consentono ad esso di migliorare il suo punto battendoci, calcoliamo le percentuali “a lui come fossero le nostre carte” e come noi ci comporteremmo di conseguenza.

Certo questo non è un metodo né matematico né statistico: le frontiere della mente di ciascuno sono inesplorate; ma è uno dei pochi mezzi che abbiamo per facilitare le nostre proprie scelte!

https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2018/04/1_2_3.png?fit=800%2C418https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2018/04/1_2_3.png?resize=150%2C150Dott.FigioNewsdottfigio,matematica,nozioni,pokerStiamo dando da ormai 3 articoli un senso alla frase “la matematica nel poker conta... eccome se conta!”. Nella seconda puntata abbiamo iniziato a dare un senso a numeri decimali o percentuali che possono dire tutto o nulla e le stiamo traducendo nel “gioco”, nelle nostre mani reali… Dobbiamo partire con...Notizie sul gioco d’azzardo, eventi in casino, tornei, regole