Ci stiamo addentrando in una situazione molto più comune di quanto potrebbe sembrare leggendo i titoli degli ultimi due articoli sul betting vero?

Eppure capita e capita spesso. E quanto nervoso! Soprattutto Live dove di mani se ne vedono meno.

Belle carte preflop che al flop non trovano sorelle con le quali comporre punti.

Abbiamo indagato sull’importanza della c-bet in posizione su altri che facendo check ci fanno parlare anche post-flop.

Ma se invece fossimo fuori posizione?

Come potremmo comportarci?

La posizione ha sempre i suoi vantaggi e questo è ormai ben noto anche ai novizi!

Essere invece fuori posizione ha quasi sempre svantaggi; di vantaggi se ne rintracciano pochi, anche in questo caso. Però forse, con un po’ di pratica e un po’ di history sugli avversarsi, l’esser fuori posizione in questo caso può aiutarci.

Vediamo come.

Ormai quasi tutti gli avversari in posizione su di noi e in caso di una nostra uscita al flop puntando (sia puntando per primi da fisrt-raiser preflop sia anticipando il first-raiser post-flop) tendono a seguire anche solo con carta alta, con progetti cosiddetti back-door o scale a incastro (come fatto da noi nell’esempio del precedente articolo nel quale però eravamo first-raiser preflop, late position e first-better al flop).

Questo modo di giocare, da me quasi mai implementato, è detto “floating”. Chiamano al flop con la speranza di un nostro check al turn e una loro big bet o addirittura di un raise alla nostra bet.

Il range di tali giocatori può esser incredibilmente vario è per questo che, tavolta, sparare una forte seconda cartuccia al turn contro giocatori che spesso vogliono vedere il flop può esser una buona mossa per portare a casa piatti non ricchissimi, ma sui quali, dopo un buon preflop, il flop non ci ha regalato brividi positivi.

Fate veramente attenzione a questa giocata: è facilissimo farsi del male. Ma la nostra sezione nozioni di poker non poteva non parlarne!

Buon Anno!!!

https://i2.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2018/01/Raise.png?fit=640%2C480https://i2.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2018/01/Raise.png?resize=150%2C150Dott.FigioNewsNozioni di Pokerbetting,news,nozioni,pokerCi stiamo addentrando in una situazione molto più comune di quanto potrebbe sembrare leggendo i titoli degli ultimi due articoli sul betting vero? Eppure capita e capita spesso. E quanto nervoso! Soprattutto Live dove di mani se ne vedono meno. Belle carte preflop che al flop non trovano sorelle con le...Notizie sul gioco, news dai Casinò,  eventi internazionali e tornei di poker