Ormai abbiamo capito che contro-rilanciare da LP ci porta a dare un’immagine forte, di una mano che non può perdere e che infatti spesso ci fa vincere, anche poco, prima di vedere il board.

Se veniamo chiamati acquistiamo EV+ per la nostra mano e poniamo in essere la nostra c-bet… Ok! Siamo rimasti alle basi.

Approfondiamo un po’ il come e con cosa tribettare, ma partiamo dai “niet”!

Non è mai utile controrilanciare con connettori vestiti, anche se a colori, quali KQ, KQ, QJ e, certamente, non serve farlo con gli Assi deboli com AK. Sostanzialmente questo consiglio discende dal fatto che sarete chiamati da coppie o da carte che vi coprono almeno nel kicker (AQ+, ad esempio).

E’ proprio per questo motivo che talvolta potrebbe essere più utile imparare a contro-rilanciare due connettori a colore come 78 perché lasciano due carte “libere” dai kicker e dalla mano altrui. Non solo, forse più importante: una giocata di questo tipo ci porta a “intestardici” di meno in una mano marginale dove al flop magari incastriamo una coppia vestita, perdente, senza esser capaci di mollarla!

Riassumendo quindi andremo a usare la tribet solo con QQ, KK, AK, AA e con i connettori a colore 67-78-89-9T

Una volta “tribettato”, se chiamati, ecco cadere il flop. In questo momento, con verosimile certezza, tutti lasceranno parola a chi ha tribettato. Nessuna scelta diversa dalla c-bet per almeno due terzi del piatto può essere effettuata! Se chiamati… state circospetti. Se controrilanciati… il più delle volte siete già sotto a un treno!

Perché? Perché tutti temeranno dall’inizio una vostra monster-hand e se arrivano a controrilanciarvi probabilmente qualcosa di potente la nascondono veramente. La vostra forza è giocare sulla paura altrui che voi abbiate AA! Se qualcuno non ha questa paura è perché ha un’arma più potente post-flop!

Se, improbabile, qualcuno esce puntando prima di voi e voi avete migliorato il punto potete tentare la carta di uno slow-play limitandovi al call!

Riassumendo tre lunghi articoli possono solo ricordarvi di non utilizzare mai troppo il contro-rilancio, ma di capire bene il “quando” e “con che cosa” provare a renderla un’arma vincente; vi ricordo sempre di andare in continuation-bet; non dimenticate l’importanza della posizione.

Queste ultime tre righe, per chi ci segue e legge da sempre e per chi vi scrive, non fanno altro che confermare a tutti ancora una volta di più quanto il poker sia un cerchio virtuoso in cui ogni mossa e ogni strategia sono legate l’una all’altra.

A presto

https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2017/03/tribet.png?fit=600%2C300https://i0.wp.com/www.ilgiornaledelpoker.com/wp-content/uploads/2017/03/tribet.png?resize=150%2C150Dott.FigioNewsNozioni di Pokernews,poker,tribetOrmai abbiamo capito che contro-rilanciare da LP ci porta a dare un’immagine forte, di una mano che non può perdere e che infatti spesso ci fa vincere, anche poco, prima di vedere il board. Se veniamo chiamati acquistiamo EV+ per la nostra mano e poniamo in essere la nostra c-bet…...Notizie sul gioco, news dai Casinò,  eventi internazionali e tornei di poker